Vai al contenuto

Assicurazione sul Prestito: cos’è, a cosa serve e quando conviene farla

    Assicurazione sul Prestito

    L’assicurazione sul prestito è una polizza che negli ultimi anni ha preso sempre più piede nel campo finanziario. Soprattutto nell’ultimo periodo la crisi economica ha colpito moltissime persone e famiglie che per un motivo o per un altro avevo richiesto un prestito personale e che si sono quindi trovate in difficoltà nel riuscire a restituire uno o più rate di rimborso.

    Proprio per venire incontro alle esigenze di queste persone le assicurazioni hanno pensato ad una polizza che sia di supporto economico al richiedente, qualora quest’ultimo non sia in condizioni di poter riconoscere la rata di rimborso del prestito.  Sarà quindi la compagnia a provvedere al pagamento delle somme dovute alla società di credito che avrà erogato il prestito.

     

    Copertura Assicurativa

    Questo tipo di assicurazioni prendono il nome di polizze a copertura del credito e sono spesso denominate con la sigla di CPI (Credit Protection Insurance).

    Ovviamente ogni compagnia pone determinate condizioni che possono cambiare da polizza a polizza, sarà quindi fondamentale leggere attentamente il fascicolo informativo prima di firmare qualsiasi tipo di documento assicurativo.

    In generale però queste assicurazioni sul prestito provvedono al pagamento del debito residuo nel caso in cui il titolare del prestito si ritrovi in una delle seguenti condizioni:

    • Invalidità, che superi la percentuale di invalidità imposta dall’assicurazione;
    • Perdita del posto di lavoro, qualora il richiedente fosse un lavoratore dipendente;
    • Inabilità temporanea;
    • Decesso.

    Come abbiamo visto si tratta di condizioni che metterebbero il titolare del prestito in serie difficoltà nel riuscire a pagare le rate del prestito e per permettere alla compagnia di verificare tali condizioni sarà necessario presentare tutta la documentazione che attesti l’impossibilità a pagare il debito restante.

     

    Polizza Obbligatoria o Facoltativa

    Queste polizze assicurative a tutela del prestito sono quasi sempre facoltative, sarà quindi il richiedente a valutare liberamente se stipularle o meno.

    Si potrà scegliere di pagarla in un’unica rata all’inizio del prestito o dilazionarla per tutta la durata del finanziamento aggiungendo il suo costo alla rata di rimborso.

    Vi sono però dei particolari prestiti come ad esempio la cessione del quinto in cui la sottoscrizione di una polizza assicurativa risulti obbligatoria per legge. Queste tipologie di prestito permettono al richiedente di ottenere somme elevate di denaro elevate anche a chi risulta protestato o cattivo pagatore per precedenti prestiti. Proprio per tutelare entrambe le parti questo tipo di assicurazioni risultano essere obbligatorie ma gratuite per il richiedente poiché sarà l’istituto di credito a provvedere al suo pagamento.

     

    Vantaggi e Svantaggi

    Come abbiamo visto il più grande vantaggio di un’assicurazione sul prestito per un richiedente è certamente una maggiore tranquillità al momento del rimborso in quanto, in caso di problemi, sarà l’assicurazione a provvedere al pagamento delle rate di rimborso.

    Ma non è l’unico vantaggio perché sottoscrivendo una polizza assicurativa sul credito si eviterà anche di essere segnalati al Crif in caso di mancato pagamento di una o più rate. Il Crif è un registro accessibile da tutti gli istituti di credito e da tutti coloro che hanno la possibilità di erogare un finanziamento ed essere iscritti a tale registro vorrebbe dire avere in futuro serie difficoltà nel riuscire ad ottenere un nuovo finanziamento o prestito.

    Bisogna però valutare anche che le assicurazioni hanno un costo e che questo graverà sul pagamento delle rate, quindi il consiglio è quello di usufruirne in caso di prestito con importi consistenti.