Vai al contenuto

Come Avere Soldi Senza Garanzie

    Come Avere Soldi Senza Garanzie

    Il prestito personale senza busta paga è un finanziamento pensato per tutti coloro che necessitano di una somma di denaro ma che non dispongono di un reddito fisso.

    Nel nostro Paese la forma di reddito che offre maggiori garanzie a livello creditizio è senza dubbio lo stipendio, dimostrabile con busta paga.

    Chi non possiede una busta paga o in alternativa un cedolino della pensione, avrà comunque la possibilità di richiedere un finanziamento, ricorrendo ad una delle soluzioni alternative messe in campo da istituti di credito e società finanziarie.

     

    Chi Può Richiedere un Prestito Senza Busta Paga

    Questo prestito personale si rivolge a tutti coloro che non dispongono di un reddito fisso dimostrabile:

    • lavoratori autonomi e liberi professionisti con redditi bassi o discontinui
    • disoccupati
    • possessori di Partita Iva come commercianti, artigiani e piccoli imprenditori
    • precari
    • lavoratori atipici con contratto di lavoro a tempo determinato
    • casalinghe

    Ovviamente ogni categoria richiede un’analisi approfondita in base alla situazione, ed anche se teoricamente per un lavoratore autonomo o libero professionista risulterà più semplice riuscire ad ottenere un prestito rispetto ad una casalinga, in pratica potrebbe non essere così scontato.

     

    Come Richiedere un Prestito Personale

    Quando ci si rivolge ad un istituto di credito o società finanziaria, i documenti richiesti sono generalmente:

    • documento d’identità in corso di validità
    • codice fiscale o tessera sanitaria
    • un documento reddituale.

    Se sei un lavoratore dipendente con regolare contratto di lavoro, sarà possibile richiedere un finanziamento utilizzando come documento di garanzia la propria busta paga. Potrai scegliere tra un prestito personale, un prestito finalizzato o la cessione del quinto.

    Per i lavoratori autonomi con Partita Iva e per le società Snc e Sas sarà necessario invece presentare l’ultima dichiarazione dei redditi.

    Se invece non possiedi alcun documento reddituale, ma necessiti di una somma di denaro, potrai comunque richiedere un prestito, ma utilizzando una garanzia alternativa.

     

    Garanzie Alternative

    Una delle garanzie alternative maggiormente utilizzate da tutte le categorie non in possesso di un documento di reddito dimostrabile è certamente la figura del garante. Solitamente ricopre questo ruolo un genitore o in alternativa un parente stretto che sia in possesso dei requisiti che il diretto interessato non ha. Il garante, apparirà nel contratto sottoscritto al momento della richiesta del prestito, ed avrà la responsabilità di provvedere al pagamento delle rate di rimborso qualora il principale titolare risulti inadempiente.

    M non tutti hanno la possibilità di richiedere l’intervento di un garante, ed in questi casi è necessario ricorrere a valide alternative che permettano a chi erogherà il mutuo di avere delle garanzie reali su cui avvalersi in caso di mancato rimborso.

    Una tra le tante è la proprietà di un immobile che può essere una casa, un terreno o un box. In questo caso le banche concederanno un prestito in cambio dell’ipoteca sull’immobile.

    Anche chi percepisce un canone di locazione può avere accesso ad un prestito poiché tale entrata mensile potrà essere utilizzata come garanzia, a patto che sia abbastanza alta da ricoprire tale spesa.

    Infine vi è anche la possibilità di utilizzare come garanzia dei beni di lusso: gioielli, quadri, libri o qualsiasi oggetto di valore. Anche in questo caso verrà accettato come garanzia solo se il valore del bene proposto sia sufficientemente alto per l’erogazione del prestito.