Vai al contenuto

Modulo Secci: cos’è e a cosa serve

    Modulo Secci

    Richiedere un prestito personale è certamente una grande possibilità che l’istituto di credito mette a disposizione dei suoi clienti, offrendo loro la possibilità di disporre di una somma di denaro per l’acquisto di un bene, di un servizio o per far fronte ad una spesa improvvisa.

    Ma un prestito comporta anche tantissimi termini e condizioni che il richiedente deve esaminare attentamente e ad oggi capire e confrontare tutte le informazioni ingenti è più semplice grazie anche al modulo Secci.

     

    Cos’è’?

    Il modulo Secci, acronimo che sta per Standard European Consumer Credit Information, è un modulo informativo entrato in vigore e reso obbligatorio da Giugno del 2011, per rendere più chiare e trasparenti tutte le informazioni inerenti a prestiti, mutui e finanziamenti.

    Si tratta di un modulo informativo, totalmente gratuito che riporterà tutte le normative stabilite in sede europea e le condizioni che la banca ti pone per ottenere liquidità e ti permetterà quindi di avere le idee chiare su tutto ciò che comporta un prestito o un mutuo prima di procedere con il contratto vero e proprio.

    È disponibile presso tutte le banche in cui è possibile richiedere prestiti o mutui, potrai quindi richiederlo recandoti direttamente in sede e chiedendo ad un operatore addetto.

     

    Cos’è Riportato sul Modulo Secci

    La prima parte del modulo Secci riporterà le caratteristiche del prodotto scelto: i dati relativi alla banca o la finanziaria, il tipo di contratto proposto e l’importo complessivo.

    Sono riportate poi le condizioni di utilizzo ed i termini relativi alla durata del credito e la finalità del prestito o del mutuo. Per finalità si intende il motivo per il quale viene richiesta una somma di denaro che potrà essere personale, nel caso in cui potrai utilizzare i soldi senza fornire alcun giustificativo di spesa o finalizzato, per esempio quando si richiede un finanziamento per l’acquisto di un’auto, fornendo un preventivo della spesa da affrontare. Per finire saranno riportate le eventuali garanzie richieste.

    Nella seconda parte del modulo Secci sono riportate tutte le informazioni su costi. Troverete in questa parte i dati relativi ai tassi d’interesse, i costi e le spese reali. In questa sezione verranno riportati il TAN (Tasso Annuo Nominale) ed il TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale), che ti serviranno soprattutto per confrontare più preventivi e trovare quello più conveniente.

    Sono riportati nella seconda parte anche tutti gli interessi di mora, ovvero la somma da pagare in caso di mancato pagamento e tutte le conseguenze legali che ne conseguono qualora non si adempia regolarmente ai termini del contratto stipulato con l’istituto di credito.

    La terza sezione del modulo Secci è relativa ai diritti e doveri del consumatore. Particolare attenzione andrà prestata alla parte inerente al diritto di recesso e di rimborso anticipato ovvero la possibilità di saldare in maniera anticipata il prestito o il mutuo.

    Ci sono infine delle informazioni aggiuntive relative alla stipula di un contratto tramite web o telefono.

    Il consiglio è in ogni caso quello di leggere attentamente ogni singola parte, anche se non inerente ai propri interessi, per evitare di sottoscrivere un contratto con termini di cui ignoravate l’esistenza.